La vita di un pazzo d'amore

Un innamorato davanti al computer in un mondo che va di fretta

  • Post più letti

  • Categorie

  • Archivi

  • Licenza del sito

    Creative Commons License
    "La vita di un pazzo d'amore" è rilasciato sotto licenza Creative Commons.
  • Donazione

    Dona a La vita di un pazzo d'amore

Moto GP 2008: stagione finita

Posted by mika29 su 26/10/2008

E’ appena finita la stagione 2008 della Moto GP. Ora per tutto l’inverno non ci resterà altro che giocare al gioco ufficiale sviluppato da Capcom. Almeno fino a febbraio quando ci saranno i primi test per la stagione 2009.

Ma in attesa della prossima stagione una carrellata di voti sulla Moto GP.

Valentino Rossi

ROSSI, 10 e lode: Semplicemente fenomenale, ha schiantiato tutti gli avversari (Stoner non del tutto) ed è ritornato ai livelli da fenomeno a cui eravamo abituati. La moto, anche se molti pensano il contrario, è inferiore a Ducati e Honda, quindi se Vale è arrivato a 9 vittorie il merito è tutto del pilota.

Casey Stoner

STONER, 10: Extra-terrestre, è riuscito nonostante tutto a portare a casa 6 vittorie, nonostante problemi al polso, problemi anche di moto (che era un filo peggio dell’anno scorso), nonostante il fatto di aver trovato sulla sua strada il miglior Rossi che a Laguna Seca gli ha imposto un sorpasso da campione del mondo. Se riesce a non essere sottomesso all’ombra di Valentino, l’anno prossimo ci sarà un campionato spettacolare.

PEDROSA, 4: Sopravvalutato, in HRC lo considerano vincitore di 10 campionati consecutivi. Sarà forte e bravo ma di sicuro non ha gli attributi per il titolo. Se ha la moto per andare scappa, ma se non sta bene o la moto non va, si mette nelle retrovie e anche nei duelli ne esce sempre sconfitto. Fortuna sua è in un team che ripudia Hayden, che ha vinto un mondiale, per lui che in fondo è al massimo arrivato secondo.

LORENZO, 3: Inconstante, nonostate i punti lo indichino come miglior rookie dell’anno, ha adottato una strategia orribile: cercare sempre di vincere. Era un rookie, poteva anche evitare di rischiare le cadute per cercare la vittoria, specialmente se si cade un pò di volte. Dopo le prime gare era il favorito per il mondiale per poi aver paura di salire in moto per le troppe cadute. Con più costanza potrebbe fare la sua parte nel titolo.

DOVIZIOSO, 8: Intelligente, con una moto non ufficiale è sempre stato tra i primo 10 e non ha mai azzardato sorpassi rischiando la caduta, aspettava il giro dopo. Per il primo anno la scelta migliore da fare, non cadere e prendere confidenza con la moto. Sempre preciso anche quando la Honda ha deciso di dare l’ufficialità a Nakano. Risultato: Nakano in SBK e lui andrà nel team ufficiale con Pedrosa. Purtroppo va nella casa che ha scaricato Rossi perchè riteneva che a vincere non fosse il pilota ma la moto. Speriamo bene!

MELANDRI, 1: Fantasma, non si è mai visto, complice lo scarso appeal con la Ducati e il fatto che il suo compagno fosse Stoner campione del mondo. Voleva una moto diversa ma la Ducati non è la Honda, non può permettersi di rivoluzionare un intero progetto se nello stesso box c’è un australiano con il numero 1 sulla cupola.

HOPKINS, 0: Spettro, peggio di un fantasma, l’anno scorso in Suzuki faceva vedere cose buone, considerando che non era in sella a una moto top-level. Passato al colore verde della Kawasaki si è dileguato, dimostrando anche scarsa proffessionalità, scappando dalle prove per raggiungere la moglie che se ne era andata. Speriamo che il suo problema non sia stata la moto, perchè sopra quel sellino l’anno prossimo ci sarà anche Marco Melandri.

CAPIROSSI, 2: Pensionabile, l’anno scorso Hopkins (anche Vermoulen) erano riusciti a portare la Suzuki nelle prime posizioni, quest’anno Capirex è riuscito a fare peggio, stando sempre in posti non consoni al pilota che è (era?). I casi sono due: ho la moto era peggio o lui ormai è forse vecchio. Barros l’anno dopo in cui ha fatto il record di GP ha dato l’addio alle corse, forse anche lui dovrebbe prendere in considerazione l’idea di andare via dalla Moto GP (anche andare in 250 potrebbe essere gratificante).

Marco Simoncelli

HAYDEN, 6: Fantozzi, modesto pilota (comunque ex campione del mondo) con alle spalle una scuderia scriteriata. E’ stato trattato da ultimo della classe e quando Pedrosa da infortunato ha criticato il lavoro di sviluppo di Nicky nessuno l’ha difeso. Quest’anno non ha brillato, ma ormai non riusciva più ad esprimersi in un ambiente ostile. Spero per lui di fare meglio in Ducati.

SIMONCELLI, 9: Pazzo, ha vinto contro tutti, gli avevano tolto la moto ufficiale, lui se l’è ripresa a suon di vittorie. Ha deciso di restare in 250 per difendere il titolo, e per fare ancora esperienza visto che gli altri anni non aveva combinato poi molto. Anche se sembra quel tipo di pilota che non si fa notare per anni e poi in un attimo ti diventa formidabile, come Stoner, che continuava a cadere per poi vincere il titolo. Buona fortuna Sic!

Annunci

Una Risposta to “Moto GP 2008: stagione finita”

  1. Jeanett said

    Hey I know this is off topic but I was wondering if you knew of any widgets I could
    add to my blog that automatically tweet my newest twitter updates.

    I’ve been looking for a plug-in like this for quite some time and was hoping maybe you would have some experience with something like this. Please let me know if you run into anything. I truly enjoy reading your blog and I look forward to your new updates.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: