La vita di un pazzo d'amore

Un innamorato davanti al computer in un mondo che va di fretta

  • Post più letti

  • Categorie

  • Archivi

  • Licenza del sito

    Creative Commons License
    "La vita di un pazzo d'amore" è rilasciato sotto licenza Creative Commons.
  • Donazione

    Dona a La vita di un pazzo d'amore

Movibus, cosa va e cosa non va

Posted by mika29 su 01/12/2008

Ormai è da qualche mese che la Movibus esiste, considerando che ha iniziato ad essere operativa dal 1° luglio, sono 5 mesi che i pullman della nuova compagnia sono per le strade.

movibusDa tante parti si sono levate, sin dai primi giorni, proteste sulla nuova compagnia.
I difetti ci sono, quello è vero, ma incominciare a protestare dopo 3 giorni dall’inizio dell’attività mi sembra eccessivo.
C’è da dire una cosa: anche Movibus ha dei pregi, pochi, ma ce li ha…

Pregi:

Unica compagnia che gestisce l’area ovest di Milano: sembra una stupidità, ma avere un unico gestore per un unica area della provincia milanese è una bella comodità. Senza Movibus c’erano tre compagnie: STIE, ATINOM e ATM, un pò troppi per una zona neanche tanto vasta.

Sito internet funzionale: a differenza di ATM e sopratutto ATINOM, quelli di Movibus hanno deciso di curare il sito internet. Ci sono le news e gli orari si trovano con facilità, fate il confronto con quello dell’ATINOM e capirete la differenza.

Difetti:

Malposizionamento della sede: per chi non usa internet (pochi ma ci sono) non è una comodità avere la sede a San Vittore Olona quando le precedenti sedi erano Magenta (ATM), Busto Garolfo (ATINOM) e Legnano (STIE). Per l’area gestita da Movibus si doveva scegliere un altra sede come Legnano.

Errore nella gestione di pullman e autisti: hanno unificato gli autisti creando confusione perchè anche loro non sapevano le strade da percorrere, la gente che tornava dal lavoro non ha proprio voglia di aspettare che l’autista impari il percorso. E poi hanno sbagliato a gestire i mezzi di trasporto: se l’ATM metteva un pullman doppio sulla linea Cuggiono – Milano Lotto ci sarà stato un motivo…evidentemente la gente era tanta e su un pullman singolo non ci stava…
Invece quelli di Movibus cosa fanno…metteno i pullman singoli sulla linea ATM costringendo la gente a stare in piedi da Inveruno e mettono i pullman doppi alle 10 di mattina sulla linea ATINOM. A quell’ora secondo voi quante persone ci sono sul pullman? 15 al massimo, mentre alla mattina alle 7 ce ne sono 100…
Oggi ho preso alle 16.30 il pullman a Molino Dorino (ex linea ATINOM) ed è arrivato un pullman doppio: già in partenza era mezzo vuoto, dopo due paesi eravamo in 9 (contati personalmente). Non potevano usarlo in un altro orario? Magari alle 18…

Orari stampati male: è il difetto minore però se si stampano gli orari da internet non si vede niente perchè i caratteri sono piccoli. Ho provato a mandargli una mail e hanno detto che ci avrebbero lavorato. Hanno cambiato in estate dove gli orari erano leggibili e dopo in autunno sono ritornati alle vecchie maniere.

E in più c’è da dire una cosa: molta gente si lamenta per niente!!!

Ho sentito una persona che si lamentava degli orari del pullman: la signora (poverina…) si lamentava perchè arrivava a Molino Dorino alle 15.05 e doveva aspettare il pullman delle 15pullman.30 e il precedente pullman partiva alle 15 e lei non faceva in tempo a prenderlo. Voglio dire, cosa mettono i pullman ogni 10 minuti a metà pomeriggio…è inutile, uno ogni mezz’ora basta e avanza dato la scarsità di gente che popola le fermate a quell’ora.

Oppure gente che prendeva la linea gestita da ATINOM che si lamentava dei pullman da quando la gestione era passata a Movibus. Bisognerebbe avvisare quelle persone che i pullman che sono costretti a prendere da Movibus sono gli stessi che prendevano le persone che usavano la linea ATM. Sporchi, puzzolenti e rumorosi…con Movibus i pullman sono unificati e anche a loro, abituati a pullman nuovi, sono toccati pullman vecchi e sporchi. Non illudetevi, anche ATINOM aveva pullman vecchi, sporchi e rumorosi, solo che venivano usati con gli studenti delle superiori del magentino (io ne so qualcosa avendoli presi per 5 anni).

L’errore principale di Movibus è stato aver iniziato l’attività senza essersi adeguatamente preparati. E per fortuna che hanno iniziato a luglio e , grazie alle vacanze estive, c’era meno gente permettendo una gestione e una correzione degli errori migliore. Movibus ha mischiato subito gli autisti, mettendo personale che stava da 10 anni in ATINOM percorrendo certe linee a guidare lungo strade battute da ATM, generando confusione, dato che c’erano autisti che non sapevano la strada da fare.

Il secondo errore è stata l’invasiva modifica degli orari del pullman: hanno stravolto gli orari imposti dalle vecchie società e creando problemi a tutti gli utenti. Per farvi un esempio sulla linea Busto Garolfo – Molino Dorino al pomeriggio c’era un pullman alle 14.30 e il successivo era alla 16.00. Anche senza studenti c’era troppa attesa…

Se a questo si aggiunge che gli autisti non sapevano bene le strade, potete immaginare la situazione.
Infatti capitava che un pullman arrivasse alle 16.35 (in ritardo per mancata conoscenza del percorso) e ci mettesse 55 minuti anzichè i 35 previsti dall’orario.

Ora, anche se Movibus riaggiusta i propri errori, la gente si è talmente stufata delle compagnia che ogni piccola distrazione o errore fa solo aumentare la rabbia delle persone.

Prima di chiudere un sentito GRAZIE agli autisti che, anche contro voglia, hanno accettato la situazione per non creare disagi a noi utenti. E hanno scioperato solo venerdi scorso, probabilmente esausti dalla situazione. Lo dice uno che parlando con alcuni autisti ha sentito che si lamentavano dell’atteggiamento dell’azienda dopo 2 settimane dall’avvio della nascita di Movibus….

Riflettete voi di Movibus…avete la gestione per 7 anni e sono passati solo 5 mesi….di tempo ce n’è….

Annunci

2 Risposte to “Movibus, cosa va e cosa non va”

  1. Giancarlo Villa said

    E’ immorale che Movibus sia sia aggiudicata per sette anni l’appalto di un servizio pubblico!
    Sono un branco di incapaci a gestire le corse programmate; arrivare sul posto di lavoro con un mezzo Movibus è ormai un terno al lotto, va bene se si arriva in ritardo, poichè talvolta la corsa è inspiegabilmente soppressa.
    Tentare di avere spiegazioni al telefono è un’impresa impossibile e nella migliore delle ipotesi si viene sbeffeggiati non si sa bene da chi, poichè non è dato mai sapere con chi si è parlato.
    La Direzione Movibus dovrebbe dimettersi e la Provincia di Milano, responsabile dell’aggiudicazione, vergoganrsi e prendere al più presto provvedimenti radicali.

    Uno dei tanti utenti esasperati della Linea Lainate-Milano

  2. Marina said

    Nonostante tutta la mia solidarietà con gli autisti, gli ultimi disagi che stiamo subendo noi utenti sono assolutamente insopportabili.
    Non se ne può più di non sapere a che ora – e se arriva – il bus che ti porta o al lavoro o a casa.
    Fa freddo, siamo stanchi, dobbiamo lavorare, anche noi abbiamo problemi di lavoro. Insomma BASTA!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: