La vita di un pazzo d'amore

Un innamorato davanti al computer in un mondo che va di fretta

  • Post più letti

  • Categorie

  • Archivi

  • Licenza del sito

    Creative Commons License
    "La vita di un pazzo d'amore" è rilasciato sotto licenza Creative Commons.
  • Donazione

    Dona a La vita di un pazzo d'amore

Aumentare la velocità di Ubuntu

Posted by mika29 su 20/02/2009

ubuntuQuesti sono piccoli consigli per aumentare (leggermente) la velocità di Ubuntu.
Infatti Ubuntu è creato per essere adattabile a vari sistemi hardware e non è ottimizzato perfettamente per il proprio computer. Quindi, è meglio utilizzare queste poche operazioni per aumentare la velocità del proprio sistema operativo e per renderlo più performante.

  1. Processi paralleli all’avvio: questa operazione permette di eseguire le operazioni di boot in parallelo, anzichè in maniera seriale, usando le varie CPU a disposizione del sistema.
    Per farlo, bisogna modificare il valore della stringa “concurrency” nel file /etc/init.d/rc mettendo “CONCURRENCY=shell
  2. Aumentare la swappiness: con il termine swappiness si intende la percentuale di Ram rimasta prima che il sistema incominci a usare la memoria swap. Questa memoria è molto utile, ma effettuando la scrittura su disco fisso rimane più lenta rispetto alla scrittura su Ram.
    Per farlo bisogna aprire il terminale e digitare il comando “sudo gedit /etc/sysctl.conf” e impostare “vm.swappiness=10” (per impostarla al 10%).
    Per ottenere le modifiche bisogna digitare, sempre da terminale, il comando “sudo sysctl -p

    gnome-session

    gnome-session-properties

  3. Applicazioni eseguite all’avvio: è inutile caricare tutti i processi all’avvio del sistema, specialmente se si ha poca Ram. Per esempio, se non si usa il bluetooth, è inutile avviare il relativo demone.
    Per togliere eventuali processi dall’avvio bisogna digitare da terminale il comando “gnome-session-properties“, si aprirà una finestra dove potete deselezionare i processi inutili.
    Un altra operazione utile è togliere gli applet (dalla barra) che sono inutilizzati. Per esempio, è inutile far partire l’applet per la regolazione dell’audio se poi non viene usato.
  4. Velocizzare il caricamento del menù: il menù di Gnome è lento nel caricamento perchè non viene eseguita una cache delle icone. Per farla dovete digitare sul terminale “for d in /usr/share/icons/*; do sudo gtk-update-icon-cache -f $d; done;“.

Ora, al riavvio, Ubuntu diventerà leggermente più veloce. Se avete altri trucchetti potete postarli nei commenti.
Questo post è stato realizzato prendendo spunto dal blog di Tassoman e di Grigio.

Annunci

4 Risposte to “Aumentare la velocità di Ubuntu”

  1. Federico said

    @Salvatore

    La guida di Mika in piccola permette di adattare il s.o. al pc, anche se la cosa non è spiegata granchè nel dettaglio. Nel momento in cui abiliti e disabiliti servizi all’avvio fai proprio questo. Per esempio se hai un desktop disabiliti la gestione del consumo energetico e probabilmente anche il caricamento dei moduli per il lettore pcmcia.

  2. […] Articolo Originale: Aumentare la velocità di Ubuntu « La vita di un pazzo…d’amore Articoli correlati: Riavviare l’audio su Linux « La vita di un […]

  3. mika29 said

    Non posso che darti ragione… 🙂
    Diciamo che i miei consigli per aumentare la velocità sono più significativi (e si notano di più) se una persona a poca ram a disposizione. E’ chiaro che chi usa un computer con 2 Gb di ram si accorgerà poco dei miglioramenti.

    Un altra cosa da puntualizzare: Ubuntu non è ottimizzato per il proprio pc nel senso che ha parecchi processi che non sono magari richiesti dal proprio computer. Come succede con Windows. Il S.O. di Microsoft è costruito per vari tipi di computer, non c’è una versione per processori Intel e una per processori AMD (per esempio).
    L’unica differenza (in termini di velocità) tra i 2 S.O. è che Ubuntu è molto più performante di Windows…. 🙂

  4. Salvatore said

    Dici che “Ubuntu è creato per essere adattabile a vari sistemi hardware e non è ottimizzato perfettamente per il proprio computer.”
    Ma poi mi sembra che i consigli sono anch’essi generalizzati e non tengono conto del computer a disposizione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: