La vita di un pazzo d'amore

Un innamorato davanti al computer in un mondo che va di fretta

  • Post più letti

  • Categorie

  • Archivi

  • Licenza del sito

    Creative Commons License
    "La vita di un pazzo d'amore" è rilasciato sotto licenza Creative Commons.
  • Donazione

    Dona a La vita di un pazzo d'amore

In Lenovo usano sostanze proibite…

Posted by mika29 su 27/04/2009

linux_lenovoTranquilli, il titolo può far pensare a un uso di sostanze stupefacenti o uso di sostanze tossiche nella costruzione dei pc.
Niente di tutto questo…è solo un semplice post di commento a delle dichiarazioni fatte da Matt Kohut (analista di Lenovo) in merito all’utilizzo di Linux sui netbook.

Il signore in questione ha rilasciato un intervista dicendo che il sistema operativo opensource rimarrà usato solo in un ambiente di nicchia e che è ancora troppo complicato per essere usato da utenti che si avvicinano per le prime volte a un computer.

Ha inoltre dichiarato:“Nell’ultimo anno sul mercato hanno fatto la loro comparsa un bel po’ di netbook con GNU/Linux preinstallato che hanno permesso agli utenti di risparmiare tra i 50 e 100 dollari sul prezzo finale. Ottima cosa ma purtroppo la maggior parte è ritornata al produttore in quanto le persone non sapevano cosa farsene ma soprattutto come utilizzare al meglio il nuovo sistema operativo. Linux, anche se ad oggi esistono veramente ottime distribuzioni, richiede ancora troppi interventi per funzionare a dovere come Windows.
Devi infatti conoscere il terminale e i comandi di base per scompattare e compilare un pacchetto. Proprio per questo motivo le persone continuano a pensare che non è il caso di passare a GNU/Linux perché Windows consente loro di fare tutto ciò di cui hanno bisogno in minor tempo ma soprattutto in maniera più semplice. Loro vogliono solo un computer che funziona sin da subito. Per quanto riguarda le periferiche, poi, vi è un altro problema. Fino a quando su GNU/Linux non verrà riconosciuta automaticamente qualsiasi periferica e c’è comunque bisogno di cercare l’apposito pacchetto/soluzione su Internet non si va da nessuna parte. E’ troppo complicato per l’utente alle prime armi”.

Mi chiedo: ma questo signore ha mai usato una distro Linux di recente? O ha usato una Slackware del 1994 che era priva di interfaccia grafica?

Perchè se è la prima ipotesi allora è uno che dovrebbe ancora giocare con i Lego e non usare un computer…..

Ma lasciatemi fare un paio di precisazioni:

  • Linux non è complicato!!!!!! Lo usa mio padre che ha 60 anni e non è mai stato capace di accendere un computer…
  • I netbook non sono computer per utenti alle prime armi, quindi non dica fesserie!!!linux
  • Gli utenti riportavano indietro computer non perchè Linux era complicato, ma perchè se non hanno la pappa pronta non usano il cervello…Non trovano il pulsante Start e vanno in paranoia (infatti Vista ha avuto scarse vendite anche perchè era molto diverso da Xp)…
  • Ma quali interventi servono a Linux per funzionare? Linux lo installi e funziona tutto, hai anche OpenOffice, aMsn e Gimp per soddisfare le esigenze di tutti gli utenti. Windows lo installi e devi installare Office, Msn, Photoshop, i driver (e tutto pagando anche i software)….
  • Ormai il terminale non si usa quasi più (almeno parlando di utenti “normali”). E poi quanti comandi servono? Al massimo 10, se si vogliono fare le operazioni basilari. E inoltre non si devono praticamente più compilare i sorgenti (anche se fosse bisogna conoscere tre comandi da terminale, non mi sembra impossibile), se si prendono distro famose esistono già pacchetti precompilati che si installano molto più semplicemente di un exe. Senza dimenticare che ormai tutte le distro hanno il proprio downloader di software in cui basta selezionare un programma e tutto viene scaricato e installato automaticamente.
  • Ubuntu (per citare una distro famosa) riconosce tutto subito, anche le partizioni Windows. Non bisogna scaricare nessun driver o cercare per risolvere problemi…

Detto questo non aggiungo altro. Anzi no…

Il signore in questione dice che il terminale è una scemata e che un utente non vuole usarlo. Io dico: sia ringraziato il cielo che esiste il terminale. Due giorni fa ho dovuto sistemare un pc Windows in cui non si riusciva ad accedere al proprio account utente. Per avviare il terminale ho dovuto usare il cd di ripristino di Windows (Linux può essere avviato anche solo da terminale) e per usarlo una fatica tremenda. Non mi completava le parole con il tasto Tab, non mi faceva vedere il contenuto della cartella con nessun comando, non c’era un manuale per capire come si usava un comando….E queste sarebbero le comodità di Windows….ma che vada a quel paese….

L’articolo in questione lo trovate su TuxJournal.

Annunci

2 Risposte to “In Lenovo usano sostanze proibite…”

  1. Muflone said

    l’aspetto delle periferiche e` innegabile
    il supporto all’hw non e` neanche lontanamente completo
    non si parla di schede madri, masterizzatori, tastiere e sciocchezze simili.

    molte stampanti non sono supportate affatto o solo alla lontana, basta vedere su openprinting.org.
    gli scanner sono una jungla indecorosa, la stragrande maggioranza non sono utilizzabili, sul sito sane sono piu` quelli non supportati degli altri.
    per le webcam il disastro e` persino peggiore, ne funziona bene una su 50 e se funziona spesso si vede male o non viene vista da tutti i programmi

    a cio` aggiungiamo pure che i drivers delle schede video ati fanno abbastanza schifo e in casi molto frequenti si comportano molto male.
    con qualche oretta di ricerche su google e tuning a xorg.conf forse si riesce a mettere a posto
    monitor che vengano riconosciuti come tali non ne ho mai visto nessuno.

    il tutto senza parlare delle wifi, dei tastini dei notebook, dei cellulari, dei controller raid delle schede madri, di auricolari bluetooth, etc..

    siamo ancora ben lontani dal paradigma di affidabilita` che un venditore di hw come lenovo ammette (purtroppo)

    una spinta in piu` per raccomandare a chiunque l’inserimento del proprio hardware su http://www.ubuntuhcl.org, sara` piu` facile per altri scegliere l’hw prima di acquistarlo

    ciao

  2. Zeroc00l said

    Ehm quoto tutto alla grande mika29, però bestiale non ricordavo di aver scompattato quel tale file da terminale, visto che se ci clicco di destro c’è un comodissimo “Estrai qui”, boh avrò perso la memoria in quei momenti……bah Linux è fin troppo facile per un utente medio, non devi cliccare su Start, che vorrei ricordare ai non anglofoni che vuol dire “Inizio”, per spegnere il PC o per accedere alle tue applicazioni, su GNOME (di default con Ubuntu, OpenSuse, e così via….) mi pare che ci siano 3 menù con su scritto in italiano corrente “Applicazioni” “Risorse” “Sistema”, o forse non so leggere, più chiaro di così si crepa. Bestiale……..ma daaaaaaaaai!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: