La vita di un pazzo d'amore

Un innamorato davanti al computer in un mondo che va di fretta

  • Post più letti

  • Categorie

  • Archivi

  • Licenza del sito

    Creative Commons License
    "La vita di un pazzo d'amore" è rilasciato sotto licenza Creative Commons.
  • Donazione

    Dona a La vita di un pazzo d'amore

L’indignazione sul caso degli studenti

Posted by mika29 su 17/12/2010

Oggi aprendo il giornale sono rimasto indignato sulle parole di alcuni “deputati” del PD. Questi benpensanti dicevano “Pensi a fare il sindaco!!!” ad Alemanno (sindaco di Roma) che si era detto allibito e sconcertato riguardo alla scarcerazione dei 23 arrestati dopo la rivolta degli studenti.

Come dire: “hanno fatto bene a scarcerarli, in fondo erano bravi ragazzi”….

Forse bravi ragazzi lo erano, ma su questo punto ci torno dopo. Credo solo che un sindaco, prima che essere una persona che possa liberamente esprimere una sua idea, abbia e debba avere il diritto di definire quelle scarcerazioni scandalose.
Per me un sindaco che sta zitto e fa come le tre scimmiette, non vedo, non sento, non parlo, non può essere definito “governante” di una città. Ed essendo sindaco spero che abbia chiesto delucidazioni sul perchè di quelle scarcerazioni avvenute in  maniera troppo veloce.

Ma adesso volevo fermarmi un attimo su quello che i soliti benpensanti hanno detto sugli studenti incriminati: “erano bravi ragazzi, la polizia ha pescato dal mazzo senza controllare”.

Ok, probabilmente avrà pescato male dal mazzo, ma siamo sicuri che fosse un bel mazzo?

Guardando le foto si vedevano decine di “studenti” con caschi e manganelli, e col volto scoperto. Quando un poliziotto viene attaccato da queste persone (e non può reagire, perchè figurati la polemica che verrebbe fuori se uno di questi criminali venisse ferito leggermente) è ovvio che dopo porta in galera il primo che riesce a prendere (anche se purtroppo è innocente).

E poi forse tanto innocenti quei 23 non erano, visto che alcuni hanno l’obbligo di restare a Roma e firmare ogni giorno, e che quasi tutti di loro erano già incensurati…
E tra questi uno è uno studente di (soli) 32 anni…Sicuri che sia uno studente???

Ma quello che mi indigna di più è la massa di critica alla polizia perchè su YouTube sono stati messi dei video (qui delle immagini prese dal sito del giornale) in cui alcuni poliziotti picchiano un ragazzo che continua a gridare “basta” perchè sente troppo dolore.
Io credo che i poliziotti in quella situazione, dove tutti cercano di prenderli a manganellate, non sentano più niente…

Però non capisco come mai un immagine come questa, in cui dei ragazzi hanno buttato a terra un ufficiale, o questa, in cui un ragazzo (a volto coperto ovviamente) prende a calci un poliziotto, siano passate inosservate.
Anzi, hanno accusato l’ufficiale della prima foto di aver tentato di sparare al ragazzo perchè aveva in mano una pistola.
Lui si è giustificato dicendo che gli era uscita dalla fodera e stava cercando di rimetterla dentro, ma se avrebbe sparato per ferire il ragazzo, io sarei stato dalla sua parte, perchè non giustifico il fatto che una persona cerchi di aggredirne un altra, e  l’altra non possa quantomeno difendersi.

Se questa è la protesta, con vetrine rotte e poliziotti aggrediti, allora non ci sto.
Questa non è una protesta civile, ma solo cercare violenza e cose simili.

Se proprio si volesse protestare in modo serio, forse bisognerebbe cercare tutti di dare il massimo a scuola. Non come ho visto io in tanti anni che a scuola non si faceva nulla (e molti studenti erano contenti di questo), ma guai se un politico tagliava i fondi per lo studio…SACRILEGIO: TUTTI A SCIOPERARE PERCHE’ LA SCUOLA E’ SACRA!!!

E avanti con guerriglie e botte….

Annunci

Una Risposta to “L’indignazione sul caso degli studenti”

  1. Giacomo said

    Se quei 23 arrestati sono stati scarcerati (pur essendo rimandati a processo) è perché, ai sensi della norma di legge, “non costituiscono pericolo”. Infatti uno dei 23 è stato posto agli arresti domiciliari, evidentemente in quanto il giudice temeva per l’inquinamento delle prove o la reiterazione del reato, chissà (c’è scritto sui mandati, ma non li ho trovati), ed è l’unico che sia stato vincolato a restare a Roma, contrariamente a quello che dici. Non c’è contestazione che tenga sulle scarcerazioni: perché si tratta ne più ne meno dell’applicazione della legge. Evidentemente Alemanno che protesta non si è informato (sai che novità, un politico che parla a sproposito) oppure ha deciso di usare demagogicamente la notizia (altra novità -.-).

    Per quanto riguarda le valutazioni sugli arrestati, cominciamo con il dire che le foto che hai pubblicato non si riferiscono agli arrestati (guarda un po’), in quanto i 23 arresti sono stati effettuati in un’altra zona della manifestazione.
    A detta dei poliziotti stessi, gli arrestati avrebbero composto le seconde e/o terze file dei manifestanti ed il loro fermo ha seguito la carica della polizia, a sua volta successiva alle aggressioni da parte della prima fila di manifestanti ed avanguardie che, (cito) “addestrati alla violenza” si erano già dileguate per portare a termine aggressioni in altri punti del cordone.
    La ragazza bionda che è stata arrestata perché “lanciava oggetti” era incordonata agli altri della prima fila (quindi con le braccia sotto le braccia degli altri): prova tu a lanciare qualcosa in quella condizione?
    L’idea di arrestare gente “a caso”, per “rappresaglia”, non aiuta ne nell’individuazione dei responsabili delle aggressioni (ricordo che in Italia la responsabilità è “personale” e non “collettiva”), ne nella gestione delle manifestazioni successive, durante le quali i facinorosi (che ci sono, lungi da me negarlo) si sentiranno ulteriormente garantiti dall’impunità.

    Vorrei infine far notare che il termine “incensurato” sta ad indicare un cittadino che NON ha carichi penali precedenti, non il contrario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: